ometti

Sono arrivati i passaporti!
N&L erano molto contenti, li abbiamo un po' delusi quando gli abbiamo detto che non saremmo andati a Firenze ieri pomeriggio ma fra qualche settimana. Loro volevano partire subito.

Nonostante abbiano ancora difficoltà a controllare le loro emozioni, la rabbia in particolare, ogni giorno che passa sono sempre più ometti. Lapo ha iniziato a usare le posate di metallo e non vuole più essere imboccato. Sembrano migliaia di anni fa, come dice lui, e invece sono passati solo sei mesi da quando dovevamo fargli tutto. Neri ha smesso di avere paura di andare al piano di sopra da solo e di camminare nel corridoio la notte quando viene ad avvertirmi di aver fatto la pipì a letto, anche se lo fa ancora di corsa.

Con l'Italiano ancora arrancano parecchio, ma almeno ci provano ogni volta che parliamo fra noi due babbi. Neri dice un paio di parole che conosce e poi ci fa il verso. Nonostante non capisca di cosa si stia parlando, comprende il tono della voce e l'espressione del viso. Ci è capitato un paio di volte di avere una lieve discussione in cucina fra noi grandi. Neri era nella stanza e ci ha detto: basta leticare!

Siamo entrati nella fase di addestramento alla nanny che si prende cura di loro insieme a me due giorni a settimana in modo che non sia uno shock quando io a Settembre ricomincerò a lavorare.
Qualche giorno fa la nanny Caterina è andata a prendere N&L a scuola senza di me. Era la prima volta e se mi fossi ricordato di darle il codice dell'allarme di casa, sarebbe andato tutto bene. Ma va bene anche così perché abbiamo potuto testare i suoi nervi.

Il giorno dopo aveva 38 di febbre.



Commenti

Post più popolari