scartoffie

Stiamo aspettando la prima udienza del tribunale per il decreto di adozione fra poco piu' di una settimana. Il giudice può decidere immediatamente sul caso oppure rimandare a una seconda udienza per se ci sono opposizioni.

Di recente abbiamo confermato alle assistenti sociali la nostra disponibilità' ad incontrare la famiglia biologica, solo quando il procedimento legale sarà completato e ovviamente senza che N&L lo sappiano. In cuor mio spero che questo spinga i genitori biologici ad evitare ulteriori lungaggini e a non fare opposizione, considerato che loro le loro infinite opportunità le hanno già avute. Secondo le assistenti sociali e' probabile che non si presentino nemmeno in tribunale, ma il diritto ce l'hanno. Da un lato potrebbe accelerare le cose, dall'altro non sarebbe una cosa bella da raccontare a N&L quando saranno grandi: la sensazione e' quella di essere stati abbandonati, buoni o cattivi che i genitori biologici siano stati .

Domani abbiamo la settima visita dal dentista per Neri in meno di quattro mesi. Stiamo penando non poco per trovargli un cristo che lo operi alla bocca per fargli levare sei denti cariati marci. Certo sono di latte, ma sempre di sei denti si tratta e quindi va fatto in anestesia totale. In tutto questo, noi non possiamo nemmeno firmare il consenso perché non abbiamo ancora la patria potestà fino al pronunciamento del giudice. Un mesetto fa provarono a levargliene uno senza sedarlo (solo anestesia locale) perché una certa macchina era rotta. La deficiente della dentista  per tranquillizzarlo gli diceva "vedi questo? è come un cacciavite, non ti preoccupare!". Lui mezzo rincoglionito dall'anestesia le urlava che non gliene importava nulla, il cacciavite in bocca non ce lo voleva, lei era una stupida e sputava saliva e sangue a lei e all'assistente chinate sulla sua bocca. Disteso sulla sedia del dentista sotto di lui però c'ero io a cercare di tenerlo fermo per evitare che scappasse in strada, e quindi tutto poi ricadeva su di me. Dopo settantacinque minuti di medioevo, non essendo riusciti a cavare nulla, ho deciso di porre fine alla tortura per farlo riprendere in una stanzina dove si e' addormentato sul tavolo. Nel frattempo uno scoiattolo è entrato nella clinica, tutti gli interventi sono stati bloccati e noi abbandonati di nuovo al nostro destino. Adesso tutte le volte che andiamo dal dentista Neri mi chiede se e' quella dello scoiattolo, perché lui non ci vuole andare. Magari domani da quella nuova ci va meglio, magari entra un unicorno.

Mi è capitato spesso di dover mettere ordine nelle foto di N&L con la loro famiglia biologica. Le stiamo conservando per fargliele vedere via via in modo che non perdano coscienza delle loro origini. So che sono passati solo quattro mesi da quando sono venuti a vivere con noi, ma è una sensazione strana. Ogni volta che le vedo è come se N&L stessero facendo un photobomb in una foto di qualcun altro.

Ci siamo goduti il primo compleanno di Lapo tutti insieme, la sua prima festa a casa con gli amici dell'asilo, la sua musica "disco" e la torta di cioccolata che ricorderete, stavolta a due piani. Questo finesettimana poi abbiamo fatto il nostro primo albero di Natale insieme. Roba seria, insomma.

N&L non sanno nulla delle udienze, sanno solo che ci sono delle "scartoffie" (paperwork) che stiamo completando. Qualche giorno fa eravamo negli spogliatoi della piscina ad aspettare l'inizio del corso di Lapo. Neri si avvicina a un signore e gli chiede "tu parli Italiano?". Il tipo cade dalle nuvole e Neri contrattacca "Io parlo un po' di Italieaaaano e quando il paperwork sara' finito il mio Dad mi portera' in Italia e mi aiutera' a parlare".

Per ora di frasi compiute sa dire solo " un bicchiere di acqua peffavooore".

Almeno di sete non muore.




Commenti

Post più popolari