chi resta e chi va

La prima settimana di ricerca abbiamo subito ricevuto un rifiuto. Non era molto motivato, l'unica cosa che l'assistente sociale di quei bambini ci ha detto e' che aveva altre famiglie che stava considerando che "avevano di piu' da offrire". Di piu'. Ovviamente me la sono presa, ho fatto un pianto e un lamento, ma poi abbiamo ricominciato subito a cercare.

La scorsa settimana un’altra pugnalata. Quei bambini erano ancora sulla rivista per genitori adottivi che riceviamo da qualche settimana. Allora ho parlato con la nostra assistente sociale e le ho chiesto un parere. Lei ha preso la situazione di petto e ieri ha chiamato l'assistente sociale dei bimbi chiedendo se ci aveva scartati senza nemmeno leggere il nostro profilo solo perche' siamo una coppia dello stesso sesso. L'altra si e' sentita profondamente offesa. Per come vedo io le cose quindi si', era quello il motivo.
La cosa fara' il suo corso con una sorta di indagine amministrativa. Ovvio, nulla da fare per quei due bimbi e noi, ma altre famiglie magari verranno almeno prese in considerazione.

La ricerca non e' facile. Dopo tanto pensare ci stiamo rendendo conto che se non riusciamo a trovare i due, inizieremo con uno e poi si vedra'.

Fa piacere tornare su un sito di bambini in cerca di genitori e vedere che un profilo e' scomparso, evidentemente ha trovato la sua famiglia per sempre.

In bocca al lupo K!


Commenti

Post più popolari