nazisti del dna

Qualche giorno fa un uomo e una donna in Italia sono stati condannati a cinque anni di carcere. Il reato? Aver registrato come figli propri due gemelli nati in Ucraina da una mamma-pancia con il seme del padre.
Il DNA dei gemelli registrati come loro figli corrispondeva solo a quelli del padre, non della madre.

Rientrati in Italia qualche solerte assistente sociale si deve essere dato la briga di verficare se i due neonati erano effettivamente figli della coppia. Cinque anni di carcere, e che non pensino che quando escono i figli abbiano un'infanzia normale: la colpa non sara' del carcere cui i genitori sono stati condannati dai nazisti del DNA , ma dell'aver fatto nascere i bambini da una  mamma-pancia!

Nel frattempo in tutte le grandi citta' italiane cresce la prostituzione minorile, maschile e femminile. Fa poco notizia, ma sopratutto fa poco riflettere sullo stato della famiglia in Italia. Genitori che inducono i propri figli a prostituirsi continuano a camminare liberi e libere nella maggior parte dei casi. Questo va bene.

Se invece vuoi farti una famiglia e sei disposto ad accogliere DNA altrui in casa tua pur di dargli una casa, un'educazione e l'affetto di cui hanno bisogno, sei un essere riprovevole che si merita solo carcere e pubblico ludibrio.

Passa tutto, passera' anche questa.

Ieri incontro numero cinque con l'assistente sociale. e' andato benino, siamo riusciti anche a strapparle un sorriso. Dobbiamo prepararci meglio su esperienza con i bambini e su stile parentale per la prossima volta, mi sa.



Commenti

Post più popolari