bimbi difficili

Ce l'ho fatta! Ho ricominciato a leggere.

Ho ricominciato da un libro sull'attaccamento e su come si comportano i bambini che soffrono per la sua rottura. Ci ho riconosciuto un paio di cose in un bambino degli Scouts, da domani so meglio come comportarmi con lui. Meno rimproveri e piu' empatia. Vediamo se serve.

In compenso stasera invece che leggere ho passato tutta la sera a preparare la riunione degli lupetti di domani, pace anche quello aiuta.

L'altro giorno a yoga ho avuto un'illuminazione di quelle che mi capitano una volta ogni ottocento navasana. Basta con questo cagotto! E che diamine se non ne sono convinto io di noi stessi, come possiamo sperare di dimostrarlo all'assistente sociale che siamo la coppia meno imperfetta del mondo? Dareste mai da guidare un autobus a uno che ha paura dei tornanti in montagna?
Ecco e quindi siccome alla fine questi ne vedono di cotte  di crude, saranno anche in grado di rendersi conto che siamo adatti no?

Nel frattempo le comunicazioni dal fronte italiano continuano ad essere selettive. Si parla di tutto tranne che di come vanno le cose per noi.

Dal fronte assistente sociale tutto tace, ovviamente. Torna dalle vacanze a fine mese e io non la rivedo fino all'11 di Novembre. Alla fine abbiamo deciso di rischiare e rompere le regole: rifacciamo il tetto di casa. Ci aveva detto che non ci avrebbe portato a panel fintanto che la casa non fosse stata "stabile". Si ciccia, pero' a noi ci piove in casa, non posso mica andare ai pesci per il timore che gli operai mi mollino il tetto a meta'?

Come diceva sempre uno dei miei giocattoli preferiti "e' dura, ma ce la faremo".

Poi pero' aggiungeva "dai, vai avanti tu!"

Cagotto.

Commenti

Post più popolari